Mid Autumn festival

oggi 15 Settembre 2016 e’ una festività molto importante in Cina .

 

Si mangiano in famiglia queste tortine dolci con diversi ripieni ( devo dire una delle pochissime cose della cucina cinese che proprio non mi sono mai piaciute ) ( Angelica ) 2013_09_15_4_mooncake_jasonwang_et_rsz_crpEcco cosa scrive Wikipedia:

La Festa di Metà Autunno è una delle festività più importanti del calendario cinese, subito dopo la Festa di Primavera (o capodanno cinese) ed il solstizio d’inverno[1]. Ad accompagnare le celebrazioni figurano alcune tradizioni culturali od usi regionali, tra cui:

  • La consumazione dei mooncakes, o torte lunari[1][2];
  • Matchmaking. In alcune parti della Cina, si tengono delle danze per aiutare i giovani a trovarsi un partner. “Una alla volta, le giovani donne vengono spinte a lanciare tra la folla i propri fazzoletti. Il giovane che raccoglierà il fazzoletto di una ragazza e glielo renderà avrà una chance di iniziare una storia d’amore”[1];
  • Si usa portare lanterne accese, accendere lanterne su alte torri oppure farle volare[1];
  • Si brucia dell’incenso in onore di divinità quali Chang’e, la dea della luna;
  • Nel sud della Cina, soprattutto nelle zone di CantonHong Kong ecc, si usa appendere delle lanterne su dei pali di bambù, per poi posizionare questi ultimi su un punto elevato come tetti delle case, terrazzi o alberi;
  • Si collezionano petali di tarassaco per poi distribuirli equamente tra i membri della famiglia;
  • Si pratica la Danza del leone[1];
  • L’icona tradizionale è il “coniglio lunare”[1].

Presentazione della scuola di lingua della Fondazione Italia Cina

La Fondazione Italia Cina è lieta di invitarLa

all’ OPEN DAY della Scuola di Formazione Permanente

Giovedì 29 Settembre
Palazzo Clerici, Via Clerici 5, Milano

L’Ambasciatore italiano in Cina Ettore SequiF.C. InternazionaleFederlegnoArredo e Cheung Kong Graduate School of Business saranno tra i prestigiosi ospiti della giornata di presentazione dei corsi della Scuola di Formazione Permanente. Focus della mattinata sarà l’importanza della formazione interculturale per le aziende che già interagiscono, o ambiscono a farlo, con il mondo Cina attraverso la presentazione dei programmi della nostra Ambasciata e delle eccellenze del calcio e del design italiani. La giornata proseguirà con la cerimonia di consegna degli attestati dell’anno appena concluso e con la presentazione dei corsi dell’anno scolastico 2016/17. A conclusione, una tavola rotonda sull’epica di viaggio che prenderà spunto dalla presentazione del libro “Storie di uomini e di fiumi” di Stefano Cammelli (edizione Il Mulino).

A seguire e in allegato il programma della giornata.

11.00  Saluti istituzionali e interventi introduttivi

Cesare Romiti Presidente Fondazione Italia Cina

Ettore Francesco Sequi Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese

Wang Dong Console Generale della Repubblica Popolare Cinese di Milano (TBC)

Alessandro Antonello CFO F.C. Internazionale

Dal calcio alle eccellenze del design italiano:esperienze di formazione non convenzionale

Claudio Pagliara East Asia Bureau Chief RAI

Bo Ji Chief Rep. CKGSB Europe

Cerimonia di firma del Protocollo d’Intesa con Cheung Kong Graduate School of Business

 

 Conclusioni

Diana Bracco Presidente Bracco Spa, Vice Presidente esecutivo Fondazione Italia Cina

 13.00 Rinfresco

 14.30 Cerimonia di consegna degli attestati Anno di Studi 2015/16 e Orientamento:

i docenti incontrano gli studenti e presentano i programmi didattici del nuovo Anno di Studi 2016/17

18.00 Presentazione del libro Storie di uomini e di fiumi

L’epica di viaggio al tempo della One Belt One Road
Intervengono:

 Stefano Cammelli Autore del libro. Storico e vicepresidente di Osservatorio AsiaClaudio Pagliara East Asia Bureau Chief RAIAxel Berkofsky Senior Associate Research Fellow ISPI

Tutti gli eventi sono ad entrata libera fino ad esaurimento posti.

Si prega di confermare la propria partecipazione a scuola@italychina.org; tel. 02.72000000.

 

EVENT: 16 Sept. rock concert in a very beautiful place: Circolo Filologico Milanese, via Clerici 10.

poster-milano-rock

La Cina e la musica: un connubio che da sempre suscita immagini poetiche, che richiama alla mente gli strumenti tradizionali, il suono del famoso guzheng o quello del meno conosciuto erhu. Nell’antica Cina la musica era considerata una vera e propria arte destinata all’educazione dei giovani e parte di un complesso sistema cosmologico, tanto da credere che dalla sua perfetta esecuzione derivasse il delicato equilibrio fra il Cielo e la Terra e, dunque, la stabilità dell’Impero.
Ma la musica cinese oggi non è solo questo. I tempi cambiano, così come gli stili di vita e alcuni aspetti della cultura: a partire dagli anni ’80 anche il rock si è sviluppato in Cina. Oggi il rock cinese (摇滚yáogǔn) è un genere molto apprezzato.
Per inaugurare nel migliore dei modi la riapertura dopo la pausa estiva, l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il Linecheck Festival, porta in Italia, per la prima volta, gli Hiperson, giovane band indie-rock di Chengdu, con l’intento di mettere in luce un aspetto più fresco e moderno della cultura cinese.
Un evento, che avrà luogo in pieno centro, pensato per gli amanti della buona musica e per unire la comunità cinese di Milano e gli italiani in un momento culturale unico.
L’appuntamento è fissato per venerdì 16 settembre, alle ore 19:30, presso il Circolo Filologico Milanese di via Clerici 10.
L’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria tramite mail a info.confucio@unimi.it, specificando nome e cognome di tutti i partecipanti e un recapito telefonico.

RESTAURANT : Blue ginger , piazza Napoli

image1Cari amici del blog , sono andata ieri a mangiare a un ristorante cinese – fusion , come si dice adesso che mi sento di suggerire.

il ristorante e’ pieno di clienti italiani affezionati e si capisce che gestito con professionalità da Elena, donna cinese di piglio, bella e indaffarata tra i tavoli . La cucina ha alcune pretese creative fin esagerate, e le pozioni un poe striminzite, ma devo dire la qualità e’ buona e alcuni piatti dell ‘ Asia del Sud sono molto buoni : ottimi i pat thai (spaghetti tailandesi) , e anche la zuppa di gamberi e latte di cocco con tamarindo e’ buonissima.

vi consiglio quindi di prenderlo proprio per un ristorante dove mangiare ottima cucina fusion, mentre per la cucina cinese meglio andare altrove. ( Angelica )

BLUE GINGER – viale Carlo Troya 22 , 20144 Milano, tel 02 47 718603 -chiuso domenicaimage2

The restaurant serves delicious pat thai noodles and also a good  ships soup with coconut milk and tamarind. They have a creative list of Dim Sum (even too creative). The owner is a nice lady that in a very professional way welcomes all her loyal customers. Good choice of desserts, that is unusual in a Asian restaurant. 

BLUE GINGER – viale Carlo Troya 22 , 20144 Milano, tel 02 47 718603 -close on Sundays

 

RESTAURANTS La ravioleria di Paolo Sarpi

Cari lettori non possiamo esimerci dal commentare questo bel botteghino di ravioli e piadine cinesi TAKE AWAY .

e’ nel cuore della via Paolo Sarpi , al numero 27 . Si ordinano da portare via dei ravioli già cotti o da cuocere . carne ottima delle cascine biodinamiche Orsine . e Farne bio .

Io personalmente amo i ravioli meno carnosi e piu’ odorosi ( come tutti i piatti poveri anche in Cina i ravioli hanno molte erette , cipollotti , cavoli che sono ingredienti piu’ poveri ma molto saporiti ) . In ogni caso 10 e lode per l’ attività . E come sempre anche per il bel mix Italia – Cina . Cina Milano ! ( angelica )

 

Dear all , I suggest this delicious take away shop. It provides you with JIAO ZI to take away . You can have it cooked or raw to be cooked at your place . There is delicious bio ingredients . You will love it ! 

Via Paolo Sarpi 27 

cucina-La-Ravioleria

photo1jpg

ravioli